In natura tutto ha un senso ed anche nel caso delle carote non si butta via nulla. Nella sezione “curiosità” ho già scritto come la barba delle carote possa essere facilmente utilizzata per realizzare un pesto particolare, solitamente era la parte che arrivava dritta dritta nella pattumiera, tant’è vero che nei negozi è difficile trovare le carote con la barba.

Questa volta però la mia attenzione è rivolta alle carote.

Come tutti sapranno hanno svariati usi i cucina: dalla base di un buon brodo ad un’insalata ricca. Ma una versione ancora non avevo mai provato, forse un po’ scettica per il risultato che avrei potuto ottenere. Ebbene sì, mi sono dovuta ricredere.

Qualche giorno fa sull’account ufficiale del blog @just4bio su Instagram vedo una foto di tre tipologie di vellutate ed in particolare quella con le carote. Decido di ripeterla immediatamente.

Quindi senza troppi giri di parole passiamo alla pratica.

 

INGREDIENTI:

 

200g di carote

1 porro

un pizzico di curcuma

olio extra vergine di oliva q.b.

grana padano q.b.

sale q.b.

 

PROCEDIMENTO:

 

Pelate le carote e tagliatele a metà, pulite il porro e ponete il tutto in una pentola aggiungendo due bicchieri d’acqua.

Fate cuocere a fuoco medio per circa 10 minuti.

Versate il tutto in un mixer compresa l’acqua di cottura e frullate. A questo punto aggiungete curcuma, sale, olio e grana padano a vostro piacimento.

Il gioco è fatto e la vellutata di carote è pronta.

Inoltre, potrete gustarla da sola o accompagnata con della carne per un secondo piatto gustoso ed equilibrato, ma può essere utilizzata con della pasta dal formato corto, come una zuppa.

Su questo sviluppate la fantasia secondo i vostri gusti e quelli dei vostri familiari.

Leave a Reply